La vita in.... Web


Vai ai contenuti

I lavori

SS.Salvatore

SS.SALVATORE CAMBIA VOLTO


Sono ormai passati tanti anni dall'ultima volta che la nostra chiesa ha subito dei cambi strutturali o per meglio dire degli stravolgimenti. Avete letto bene: stravolgimenti. Nei lontani anni postconciliari infatti il parroco del tempo, Don Matteo Saladino effettuò numerosi cambiamenti all'interno dell'edificio di culto, dovendolo tra l'altro adattare alle disposizioni del concilio chiuso in quegli anni da Papa Paolo VI. Nell'ultimo ventennio però, gli unici lavori significativi sono stati lavori di manutenzione alla "colonna piangente" (ve la ricordate?!), al tetto a causa di infiltrazioni e lesioni dovute anche al terremoto del 2002 e alle fognature (la parrocchia era priva di un allaccio fognario fino al 2004/2005).

Grazie alle numerose offerte dei fedeli e soprattutto al contributo dei defunti coniugi Baiamonte, il 13 Settembre 2009 durante la S. Messa di nomina a parroco della nostra parrocchia di Don Enrico Campino la nostra chiesa ha ufficialmente cambiato volto. Un nuovo colore chiaro ne favorisce la luminosità, un nuovo impianto elettrico e fonico ha fatto sorgere nuovi punti luce e un moderno sistema per il suono delle campane; inoltre sono stati aggiunti nuovi lampadari al posto dei tre già presenti e sotto i tre archi delle navate laterali. Scomparso l'antiporta e aspettando una nuova bacheca e i nuovi banchi in arrivo prossimamente in parrocchia, oggi abbiamo davanti una chiesa completamente diversa da quella che conoscevamo e quasi paradossalmente più simile al progetto originario. Interventi di restauro hanno portato alcune statue all'antico splendore e porteranno a rinascere altri veri e propri monumenti della nostra parrocchia come il Crocifisso della sacrestia, attualmente in fase di restauro e che presto sarà collocato dietro il fonte battesimale, anch'esso spostato e portato alla collocazione originaria, ovvero nella cappella battesimale dell'ingresso.


IndietroPlayAvanti

Tutto questo e tanto altro aspetta i fedeli e non che curiosi di un volto nuovo della nostra parrocchia e delle numerose realtà presenti si accingono a varcare la soglia del portone d'ingresso. Noi vi aspettiamo per mostravi un lato che magari non avreste mai immaginato appartenere a una chiesa.
Vi aspettiamo per mostrarvi la nuova faccia estetica della nostra parrocchia ma anche per rendervi partecipi di ciò che facciamo con AC, Scout, Ministanti, CSI e tanto altro. Perché Chiesa vuol dire tanto e forse si sa troppo poco, ma soprattutto perché chiesa è comunità, è famiglia ed è anche luogo dove porre domande e dubbi, dove porsi domande e dubbi; è luogo di crescita interiore e spirituale, ma è anche luogo di aggregazione...

Filippo Arena


Torna ai contenuti | Torna al menu